L'Ordine Professionale è un Ente Pubblico

L'Ordine Professionale è un Ente Pubblico posto sotto la vigilanza del Ministero della Giustizia regolamentata con Legge n. 1395/1923, la cui funzione principale consiste nel garantire il cittadino circa la professionalità e la competenza dei professionisti che svolgono attività dedicate nel campo della tecnica, della salute, della legge.

Compiti istituzionali dell'Ordine

Esercizio di custodia dell’Albo Professionale

Include la formazione, la revisione annuale e la pubblicazione dell'Albo.

A partire dal 2001, con l’emanazione del DPR 328, vi è stata una distinzione degli ingegneri abilitati prima del 02/09/01 da quelli abilitati successivamente con l'istituzione della Sezione A e della Sezione B dell'Albo. Ciascuna sezione, a sua volta, è ripartita in tre settori:

  • Settore 1: ingegneria civile ed ambientale
  • Settore 2: ingegneria industriale
  • Settore 3: ingegneria dell’informazione

Inoltre, anche se l'albo resta unico nella sua forma, l'art. 11 del D.P.R. dell' 11/07/1980 n. 382, ha previsto una sezione intitolata "Elenco speciale per i professori universitari a tempo pieno”.

Esercizio di aggiornamento professionale

In attuazione delle disposizioni di cui all'art. 7 del DPR 137/12, è stato pubblicato sul B.U. del Ministero della Giustizia il regolamento per l'aggiornamento della competenza professionale, adottato dal CNI nella seduta del 21.06.2013. In sostanza una delle funzioni dell'Ordine è quella di ottemperare alle obbligatorie necessità di formazione continua permanente per evitare l'obsolescenza della professione.

Tutela del titolo e dell’esercizio professionale

L'Ordine vigila alla tutela dell'esercizio professionale e alla conservazione del decoro dell'Ordine, reprimendo gli abusi e le mancanze di cui gli iscritti si rendessero colpevoli nell'esercizio della professione. Inoltre si cura che siano repressi l’uso abusivo del titolo di ingegnere e di architetto e l’esercizio abusivo della professione, presentando, ove occorra, denuncia all’autorità giudiziaria.

Rappresentare la professione

Tra le altre funzioni caratterizzanti gli Ordini Professionali è da segnalare la capacità di rappresentare la professione che costituisce l'Ordine stesso. L'Ordine rappresenta un punto di riferimento per gli iscritti da una parte e per le istituzioni e la società civile dall'altra, fornisce informazioni chiare e trasparenti agli iscritti, istituisce commissioni tematiche per settori di particolare interesse, designa le candidature per lo svolgimento degli esami di stato per l'abilitazione all'esercizio della professione.

Torna su