Comunicazione CNI - Prosieguo attività di sopralluogo e verifica agibilità nelle zone colpite dal terremoto

Scritto da maurizio
Categoria: Notizie
il 14/04/2017
Visite: 358

Cari Colleghi,

il Consiglio Nazionale degli Ingegneri sta continuando a dare il proprio importante contributo a supporto delle popolazioni colpite dal terremoto. Il protrarsi della sequenza sismica iniziata il 24 agosto ha più volte incrementato il numero delle richieste di sopralluogo finalizzate all’agibilità dei fabbricati: ad oggi il numero delle istanze cumulate dall’inizio della sequenza è pari a circa 220.000.

Tale numero evidenzia l’assoluta necessità di proseguire nelle attività di sopralluogo con redazione delle schede AeDES (Agibilità e Danno nell'Emergenza Sismica) e FAST (Fabbricati per l’Agibilità Sintetica post-Terremoto), oltre che nella fondamentale attività di DATA ENTRY, funzionale alla informatizzazione delle suddette schede e alla nuova attività di SUPPORTO STRUTTURA DI MISSIONE.

Sottolineando l’indispensabile partecipazione degli ingegneri, si comunica che saranno corrisposti i crediti formativi professionali (3 al giorno per attività di AeDES, FAST e 2 al giorno per attività di Data Entry per un max di 30, cfr. circolare n. 3 del CNI del 20/12/2016) e, per un periodo di operatività garantito di almeno 10 gg anche non continuativi e non per la stessa attività, un rimborso per il mancato guadagno giornaliero ai sensi del DPR n.194/2001, in base alla dichiarazione dei redditi 2015 per i compensi del 2014 (dati reddituali UNICO 2015). Si tiene ad evidenziare che chi non ha raggiunto i 10gg di attività non ha maturato il diritto al rimborso per il mancato guadagno, quindi si suggerisce di non perdere questa opportunità e rendersi disponibili per effettuare un altro turno anche se breve.

Si evidenzia come un’adeguata programmazione dei rilievi garantisce l’efficace operativita’ delle squadre.

Tale risultato si ottiene solamente con l’impegno di tutti a dare la disponibilita’ solo nel caso che si possa effettivamente partecipare al turno prescelto.

Le rinunce ingiustificate e tardivamente comunicate dai tecnici o, ancor peggio, la mancata presentazione nella giornata di accreditamento o di inizio di attivita’ impattano in maniera significativa nella gestione delle attivita’ emergenziali generando disagi a cascata nella pianificazione dei sopralluoghi e ai cittadini coinvolti.

Si comunica che, se si verificassero rinunce non opportunamente giustificate rispetto a quanto comunicato confermando la propria disponibilita’, la struttura di missione provvedera’ a segnalare ai consigli nazionali e ordini di appartenenza tali comportamenti non deontologicamente corretti.

Le attività per le quali viene richiesta la disponibilità sono le seguenti:

  1. Compilazione schede AeDES;
  2. Compilazione schede FAST;
  3. DATA ENTRY – informatizzazione schede AeDES e FAST.
  4. SUPPORTO alla segreteria tecnica della STRUTTURA DI MISSIONE di Rieti – Censimento Danni e Rilievo Agibilità Post Evento

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE:

  1. AeDESINGEGNERE AGIBILITATORE abilitato all’esercizio della professione, che ha frequentato e superato con profitto l’esame del corso “La Gestione Tecnica dell’Emergenza Sismica – Rilievo del Danno e Valutazione dell’Agibilità”, di durata minima 60 ore, tenuto in collaborazione con il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale (in conformità alle previsioni dell'art.1, comma 4 del D.P.C.M. 5 maggio 2011 e dell'art. 2 del D.P.C.M. 8 luglio 2014), e che risulta ad oggi essere iscritto all’Albo Unico;
  2. FASTINGEGNERE ESPERTO STRUTTURISTA o che ha partecipato a precedenti campagne di sopralluogo post evento sismico, abilitato all’esercizio della professione, che dichiara di avere competenze di tipo tecnico e strutturale nell’ambito dell’edilizia, e che risulta ad oggi essere iscritto all’Albo Unico;
  3. DATA ENTRYINGEGNERE abilitato all’esercizio della professione e che risulta ad oggi essere iscritto all’Albo Unico del CNI;
  4. SUPPORTO STRUTTURA DI MISSIONENEOLAUREATO/LAUREANDO in materie attinenti al sistema di Protezione Civile (Ingegneria, Architettura, Scienze della terra,Scienze Ambientali e Protezione Civile, ecc.) non ancora abilitati all’esercizio della professione.

La partecipazione per i professionisti dipendenti pubblici o privati iscritti all’albo avverrà in regime di ferie salvo particolari autorizzazioni del datore di lavoro/Ente di afferenza.

TURNI E MODALITÀ OPERATIVE:

  1. TURNI
  1. AeDES – Sopralluoghi svolti in squadre composte di regola da due ingegneri agibilitatori, con turni:

STANDARD: dal lunedì al sabato (durata 6 giorni);

BREVE: dal lunedì al giovedì (durata 4 giorni – solo per secondi turni o successivi-arrivo domenica sera);

  1. FAST – Sopralluoghi svolti in squadre composte di regola da due ingegneri con turni:

STANDARD: dal lunedì al sabato (durata 6 giorni);

BREVE: dal lunedì al giovedì (durata 4 giorni – solo per secondi turni o successivi-arrivo domenica sera);

  1. DATA ENTRY – Attività svolta singolarmente presso gli uffici della STRUTTURA DI MISSIONE siti in Rieti, con turni che vanno dal lunedì al sabato (arrivo domenica sera - durata 6 giorni);
  1. SUPPORTO ALLA STRUTTURA DI MISSIONE – Attività svolta singolarmente presso gli uffici della STRUTTURA DI MISSIONE di Rieti, con turni che vanno preferibilmente dal lunedì al sabato (durata 6 giorni), ma con possibilità del singolo di dare disponibilità diversa previo accordo con l’Ufficio di Coordinamento CNI-IPE di Rieti.

I secondi turni possono essere estesi (eventualità per la quale va data conferma entro il mercoledì sera del turno in corso), oppure la squadra e/o il singolo tecnico possono decidere di rendersi nuovamente disponibili in successivi turni.

Esempio:squadra A, primo turno dal 05/12/2016 al 10/12/2016. Secondo turno breve  dal 19/12/2016 al 22/12/2016

Esempio: squadra B, secondo turno breve dal 05/12/2016 al 08/12/2016. Estensione del periodo dal 09/12/2016 al 10/12/2016.

E’ possibile fornire la propria disponibilità a prendere parte ad una delle attività suddette, compilando il modulo online al seguente link:

https://goo.gl/yvBKRA

Disponibilità che non necessitando di presa visione, si può da subito intendere confermata, iniziando ad organizzare la propria partenza.

L’attivazione dei tecnici nel turno scelto avverrà durante la settimana precedente da parte dell’Ufficio di Coordinamento di Rieti, con comunicazioni via e-mail contenenti dettagli logistico-organizzativi, e comunicazione via sms contenente il nominativo ed i contatti del compagno di squadra assegnato. Si ribadisce che l’attivazione avverrà solamente a ridosso del turno, potendosi i partecipanti organizzare con largo anticipo fin dall’avvenuta compilazione del modulo.

  1. MODALITA’ OPERATIVE:

Per chi svolge un turno per la prima volta:

  1. AeDES – arrivo a Rieti il lunedì pomeriggio per accreditamento e corso di formazione obbligatorio impartito dal Dipartimento di Protezione Civile. Consegna tesserino di riconoscimento e contestuale comunicazione del Centro di Coordinamento Regionale da raggiungere in giornata. Inizio attività sul campo nella mattinata del martedì. Fine attività sabato successivo alle ore 14.00.
  1. FAST – arrivo a Rieti il lunedì mattina per accreditamento e corso di formazione obbligatorio impartito dal Dipartimento di Protezione Civile. Consegna tesserino di riconoscimento e contestuale comunicazione del Centro di Coordinamento Regionale da raggiungere in giornata. Inizio attività sul campo nella mattinata di martedì. Fine attività sabato successivo alle ore 14.00.
  1. DATA ENTRY – arrivo a Rieti nella serata di domenica. Inizio attività lunedì mattina per accreditamento e corso di formazione impartito dal Dipartimento di Protezione Civile. Fine attività nella mattina del sabato successivo. L’attività prevede l’assegnazione di una postazione di lavoro con relativa apertura dell’account personale per il software AGITEC. Si provvederà all’informatizzazione delle schede di agibilità mediante scannerizzazione, controllo e validazione finale. In tale attività si ha la possibilità di lavorare a stretto contatto con funzionari del Dipartimento della Protezione Civile esperti in materia. Tale attività effettuata prima di un turno FAST risulta essere estremamente formativa per affrontare le campagne di sopralluogo e di grande supporto per affrontare la redazione delle schede AeDES come tecnici incaricati dal privato cittadino così come previsto dalla OCDPC n.422 del 16/12/2016 del Capo Dipartimento della Protezione Civile.

Per chi svolge un turno per la seconda volta o successiva, non sarà necessario seguire nuovamente la rispettiva formazione; si potrà quindi raggiungere direttamente il luogo di operatività che sarà comunicato dall’Ufficio di Coordinamento con congruo anticipo.

Le spese di vitto e alloggio sono a carico del CNI. Saranno l'Ufficio di Coordinamento CNI-IPE ed il CNI stesso a gestire e contattare le strutture alberghiere; a tal proposito si rinnova l'invito al rispetto delle procedure operative, con particolare riferimento all'assegnazione alberghiera. Per quanto riguarda invece le spese di viaggio, dovranno essere anticipate dai tecnici partecipanti; verranno successivamente rimborsate, ai sensi del DPCM 8 luglio 2014 e s.m.i., tramite la specifica modulistica che sarà resa nota.


Per ulteriori informazioni è possibile consultare la documentazione disponibile in formato .pdf al seguente link:

https://goo.gl/3czsVY

Oppure contattare l'Ufficio di Coordinamento CNI-IPE di Rieti al seguente indirizzo e-mail:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cordiali Saluti

Consiglio Nazionale Ingegneri

Torna su